Visite ricevute:

Due anni di manicomio

Anno: 2017
Pagine: 44

Commedia brillante in tre atti

Il desiderio ossessivo di diventare madre spinge Tania, che non crede più al rapporto di coppia, a consultare un medico per ricorrere alla fecondazione assistita.

Data la giovane età della ragazza, Rosa e Osvaldo, i genitori, si mostrano fin dall'inizio contrari alla scelta della figlia e cercano di ostacolare il progetto in ogni modo. La sensazione dei due, infatti, è che si tratti di un mero capriccio e che sia troppo testarda per ammettere la cosa. In aggiunta, la preoccupazione delle ripercussioni che la cosa potrebbe avere sulla salute della figlia spinge i due coniugi a cercare di sabotare l'incontro con il ginecologo che eseguirà l'impianto. Purtroppo alcune piccole incomprensioni fanno andare tutto in fumo. A quel punto non resta che chiedere aiuto a Sonia, sorella di Rosa, con la speranza che almeno lei riesca a convincere la nipote a cambiare idea. Ma come potrebbe una squinternata, che è stata internata in un manicomio per ben due anni e che fa riti tribali per scacciare gli spiriti, essere di aiuto in qualche modo? In realtà sarà proprio lei ad ideare il piano che metterà Tania faccia a faccia con la dura realtà e che le farà aprire gli occhi dimostrandole che chi aveva fatto di tutto per incoraggiarla lo aveva fatto solo per un tornaconto personale.

Diritti d'autore: Depositato SIAE
Cast: 11 PERSONAGGI. (6 M + 5 F) oppure (5 M + 6 F) oppure (4 M + 7 F)

Copione

Downloads:
pdfDue anni di manicomio
© 2014-2020 Marco Ciaramella, Compagnia Teatrale Pontederese | Tutti i diritti riservati | Crediti sito web: Digigreg